Saldi 2013, come orientarsi al meglio

Finalmente sono arrivati i tanto attesi saldi estivi 2013! Dureranno per 60 giorni e di certo faranno la felicità di molti amanti dello shopping. Ma, come ogni anno, sono in molti coloro che temono di incappare in qualche ‘bufala’: come orientarsi di fronte alle tante vetrine che promettono sconti strabilianti? Saranno veritieri oppure no? In soccorso arriva puntuale la Adiconsum, l’associazione che tutela per l’appunto i consumatori. L’Adiconsum stila un vero e proprio decalogo al quale ci si può attenere per essere sicuri che il proprio acquisto ‘scontatissimo’ sia un vero affare a tutti gli effetti.

 

Innanzitutto, bisogna sempre controllare bene il cartellino: oltre il prezzo scontato, deve essere riportato il prezzo iniziale e la relativa percentuale applicata. In generale, sarebbe meglio rivolgersi ai negozi che si frequentano spesso, quelli più ‘conosciuti’. Quando ci si trova di fronte a sconti esorbitanti (ad esempio anche del 50% o più), è bene drizzare le orecchie: si potrebbe trattare forse di merce non nuova, che giaceva in magazzino da chissà quanto tempo…

 

Un altro elemento cui bisogna porre l’attenzione, è il fatto che spesso e volentieri alcuni negozianti propongono, tra la merce scontata, anche alcuni capi a prezzo pieno, magari della nuova collezione –non certo di quella in saldo…-. Il consumatore poi, ha diritto di provare la merce in saldo prima di acquistarla, anche se il commerciante può riservarsi di dare questa possibilità o meno. Se ci si imbatte in un prodotto scontato, prima di comprare a cuor leggero, si dovrebbe fare una valutazione del prezzo in altri negozi che propongono lo stesso, così da valutare meglio l’effettivo ‘affare’.

 

Cattura

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica