Vinitaly, un’edizione dal successo enorm

img_66

Amanti del buon vino –e non solo-, non potete non conoscere la grande manifestazione dedicata a questo ‘nettare degli dèi’ che si svolge ogni anno a Verona. Naturalmente, stiamo parlando di Vinitaly, che nei giorni scorsi ha avuto luogo per la sua 46esima edizione all’interno della Fiera di Verona, ottenendo un enorme successo di pubblico. Eh si, perché, se è vero com’è vero che in Italia, essendo grandi produttori di vino, è più facile che ci si appassioni dell’argomento, diventa un po’ meno scontato se si considera l’enorme partecipazione anche dei turisti che, nei giorni della manifestazione, non hanno voluto mancare ad un appuntamento così importante. Ma, a prescindere dal nome ‘Vinitaly’, ad essere ospitati non sono soltanto i vini prodotti nel nostro bel paese, ma anche le migliori case vinicole a livello mondiale, regalando a tutta la manifestazione una giusta atmosfera di internazionalità. Un grande successo, quindi, come spiega orgoglioso il presidente di Verona Fiere, Ettore Riello: “Un successo nato da un grande lavoro che ha visto con Opera Wine uno straordinario tributo al vino italiano decretato da Wine Spectator e per la prima volta Vinitaly dedicare con Vivit un salone ai vini naturali. Alla fine siamo riusciti a centrare l’obiettivo di aumentare sensibilmente le presenze specializzate in particolare del canale horeca sia italiane che estere. Penso che sia in assoluto una delle migliori edizioni di Vinitaly”. Parole assolutamente sostenute anche da Giovanni Mantovani, direttore generale di Verona Fiere. E come dargli torto, visti i numeri? Oltre 140 mila visitatori provenienti da 120 paesi diversi. Segno di un settore che è in grado di attrarre realmente appassionati da tutto il mondo.