Scarpe ecosostenibili: il brand Anniel



Oggi torniamo a parlare di shopping ‘eco sostenibile’. E lo facciamo con un brand che, per la prossima stagione autunnale, lancia delle scarpe veramente attente all’ambiente. Si tratta del brand Anniel –marchio del tutto italiano!- e delle sue ballerine eco friendly. Ma cosa rende queste calzature così attente all’ambiente? Naturalmente, la grandissima cura delle materie prime con le quali sono state create e sui processi di produzione, anche essi in armonia con le logiche della salvaguardia dell’ambiente. Un po’ di storia del marchio: Anniel nasce in provincia di Treviso (per l’esattezza a Montebelluna), nel lontano 1976, come realtà a ‘conduzione familiare’. Il brand si specializza in abbigliamento e calzature per il ballo da sala, la ginnastica, la danza. Fin da subito, Anniel pone moltissima attenzione alle materie prime scelte per la produzione, con incredibile cura nei confronti dell’ambiente. Questo binomio, rende ben presto il marchio un nome di punta del Made in Italy nel mondo, tanto che nel 2000, un partner giapponese si preoccupa di far sbarcare Anniel e i suoi prodotti anche nel paese del Sol Levante (per l’esattezza nelle città di Nagasaki, Tokyo e Osaka). Ma ora andiamo a conoscere più da vicino queste famose ballerine che, c’è da scommetterci, diventeranno ben presto un must. Si tratta di calzature che già di per sé offrono un ottima qualità, create con uno speciale tessuto a righe formato da ben tre tessuti diversi: il lino (fresco e versatile), il cotone (molto resistente), e il raso (con la sua incredibile lucentezza). I modelli proposti sono una gioia per gli occhi: vivaci, freschi, divertenti. Insomma, un brand che ci piace molto, soprattutto perché sa rispettare l’ambiente senza rinunciare alla qualità.