Quanto costa il cotechino? Consigli per il cenone

capodanno zampone cotechino

Ci siamo! Dopo il grande cenone di Natale che include certamente leccornie di ogni tipo –anche in base alle tradizioni delle zone d’Italia-, arriva il momento del cenone di Capodanno. Altra festa che riunisce tutta la famiglia e tutte le tradizioni culinarie che solitamente vengono messe in campo –o per meglio dire sulla tavola- in questa festa dell’anno. E, uno degli elementi che non possono mancare sulle nostre tavole, nel cenone della fine dell’anno, è certamente il famoso ‘cotechino’. Il Cotechino è sicuramente una pietanza che viene messa in tavola da praticamente tutte le famiglie italiane, da nord a sud. Infatti, questa pietanza è strettamente legata alla festa per celebrare la fine del vecchio anno e sancire l’inizio del nuovo. Il cotechino viene servito con le lenticchie lessate che simboleggiano il buon augurio per un anno pieno di soldi. Ma quanto costa in commercio il cotechino e come deve essere cucinato? Innanzitutto, bisogna sapere che il cotechino crudo lo si può trovare nei negozi al costo si circa 8 euro al kilo e viene venduto avvolto in una carta stagnola argentata e posto in scatole di cartone. La cottura del cotechino varia, ma solitamente, per ottenere una pietanza morbida e gustosa, ci vogliono almeno quattro ore di cottura. Quando deve essere servito, può essere anche riscaldato velocemente al vapore, in modo tale che non si disperdano tutti gli aromi inclusi nelle carni di maiale di cui è costituito. In ogni caso, non bisogna dimenticarsi che si tratta di un alimento veramente molto calorico (circa 450 Kcal per 100 grammi di prodotto), quindi bisognerebbe evitare di mangiarne in eccesso. Dunque, non resta che iniziare a preparare il nostro cotechino e augurare a tutti un buon anno nuovo!