Nokia Ovi Share chiuso per inventario

nokia-ovi-store-suite

Innanzitutto –per coloro che non conoscono Ovi Share- chiariamo subito di cosa si tratta (o ‘trattava’, in questo caso…): Ovi Share era praticamente la versione Nokia di Dropbox e consentiva a tutti coloro che avevano un account Ovi, di poter caricare –direttamente dal loro telefono cellulare Nokia- vari contenuti come immagini e video.

Questo poteva avvenire grazie al fatto che tali contenuti potevano essere caricati sui server della stessa Nokia. Purtroppo, è stata la stessa azienda a comunicare ai propri utenti che tale servizio, dal 13 di marzo 2012, non sarà più disponibile. Gli utenti cioè, non avranno più la possibilità di poter caricare nulla.

La chiusura definitiva dei server Nokia, quelli nei quali venivano caricati i contenuti, è fissata per il 31 di maggio 2012. Prima di quella data, tutti gli utenti che utilizzavano Ovi Share, e che quindi avevano già precedentemente caricato i propri contenuti tramite questo servizio, avranno la possibilità di scaricare tutti i file caricati.

Ma cosa ha portato alla chiusura di questo servizio che, comunque, pareva essere molto apprezzato? Da una nota conclusiva diffusa dalla stessa Nokia, contestualmente ai termini del servizio Ovi, si può leggere a proposito della chiusura di Ovi Share che è “parte della rivisitazione dei servizi Nokia per concentrarsi sulla telefonia mobile e servizi basati sulla localizzazione”.

Ma, per tutti coloro che avevano un account Ovi Share, c’è anche una buona notizia: infatti, grazie a questo account attivo, si potrà in ogni caso avere accesso a tutti gli altri servizi offerti da Nokia. Spesso è difficle determinare le cause e i fattori che portano un’azienda a sopprimere alcuni servizi piuttosto che altri. Sicuramente si tratta di logiche legate all’aspetto commerciale ma, ne siamo certi, una grande azienda come la Nokia saprà certamente trovare la maniera per continuare a soddisfare i propri clienti nel migliore dei modi.