Fotolia, vediamo di cosa si tratta

012164-fotolia

Sicuramente, i più attenti in ambito web, sapranno già di cosa stiamo per parlare. Il nome Fotolia infatti, sta incominciando a circolare in maniera importante, tanto da meritare sicuramente una piccola indagine. Innanzitutto, andiamo a conoscere un po’ più da vicino di cosa si tratta. Fotolia è il nome di una grande comunità internazionale che offre una vastissima scelta di immagini stock. Una sorta di enorme banca dati immagini insomma che tutti gli utenti di Fotolia hanno la possibilità sia di vendere che di acquistare. E non si tratta esclusivamente di fotografie digitali, ma anche di video. Tutto questo data base di immagini, può essere poi utilizzato per qualsiasi uso professionale: dai progetti grafici fino alle pubblicità televisive o cartellonistiche, dai siti web fino alla stampa e la comunicazione delle aziende. Il tutto, potendo utilizzare tali immagini in licenza ‘royalty free’. Ma andiamo a capire bene come funziona questo sistema di licenza. In pratica, Fotolia dà la possibilità di usare queste immagini e questi video a fronte dell’acquisto, da parte degli utenti, di crediti. Il costo di un credito è di 1,30 euro. Oppure, l’utente può sottoscrivere un abbonamento mensile od annuale, garantendosi così l’utilizzo di immagini professionali e ad alta definizione a costi veramente abbordabili. Tutti gli autori che collaborano a questo progetto chiamato Fotolia, ricevono al contempo le percentuali di commissione sui propri lavori che, in base al tipo di licenza o condizione di vendita, possono variare tra il 20% e il 63%. Insomma, non male, né per chi crea immagini in maniera professionale, né per chi ha l’esigenza di dover cercare ed utilizzare quelle immagini, sempre a scopi professionali.