Comunicazione Iva 2012, vademecum per la dichiarazione dei redditi

soldi

Come ogni anno, ci si appresta a consegnare la dichiarazione dei redditi iva che è fissata per il giorno 29 di febbraio 2012. I dati che dovranno essere contenuti in tale dichiarazione dei redditi, sono quelli riepilogativi di tutte le operazioni –imponibili, non imponibili ed esenti- che sono state effettuate durante l’anno 2011.

Ma come, quando e chi deve fare la dichiarazione dei redditi iva e quali sono i casi di esonero? Da una utile guida reperita su internet, citiamo alcuni passaggi: “I soggetti obbligati alla presentazione della comunicazione annuale dei dati iva sono tutti i titolari di partita iva che sono al tempo stesso obbligati alla presentazione della dichiarazione Iva eccetto i casi di esonero”. Quali sono dunque i casi di esonero? “I titolari di partita iva che fanno solo operazioni esenti dall’imposta (esempio medici, guide turistiche, ecc ecc) ma solo se effettuano esclusivamente prestazioni esenti, non soggette non imponibili o fuori campo iva.

Le operazioni esenti le potete trovare riepilogate nell’articolo 10 del Dpr 633 del 1972”, “Titolari di partita iva che hanno fatto opzione per la non applicazione dell’imposta ex art. 36-bis del DPR 622 del 1972 e anche se sono tenuti comunque alla presentazione della dichiarazione annuale iva o modello Iva”, “Sono esonerati anche i produttori agricoli ex art 34, c.6 del dpr 633 del 1972 e sempreché nell’anno di imposta abbiano avuto un volume d’affari inferiore ai 7.000”. Queste sono solo alcune informazioni.

In ogni caso, consigliamo vivamente di informarsi in modo dettagliato ed esaustivo circa tutte le modalità e le corrette procedure, nonché i parametri per svolgere al meglio la dichiarazione dei redditi iva.