Bershka Negozi, la catena di moda low cost

bershka_secondlife

Da qualche anno si è affacciata sul mercato dell’abbigliamento una interessante catena. Si tratta del marchio Bershka e fa parte del gruppo Inditex, nato grazie al suo creatore, Amacio Ortega Gaona, nel 1975 in Spagna. Ad oggi, il gruppo Inditex contiene in sé, oltre al citato Bershka, anche molti altri marchi a larga diffusione che, negli ultimi anni si sono ritagliati una fetta di mercato veramente molto importante. Tali marchi sono: il famosissimo Zara, Massimo Dutti, Pull&Bear, Oysho, Stradivarius e Kiddy’s Class.

Nello specifico, Bershka è nato nel 1998 e vende abbigliamento soprattutto femminile. Solo nel 2002 il marchio ha deciso di includere anche l’abbigliamento maschile. La caratteristica principale dei negozi Bershka è rappresentata dalla forte identità che fin dal loro interno si respira: atmosfere accattivanti, sensuali, e musica contemporanea diffusa ad alto volume –ma non tanto da disturbare i clienti, ovviamente…-.

Sugli scaffali di un negozio Beshka, si possono trovare jeans, magliette, vestitini, giubotti, scarpe, cappelli, accessori vari, vestitini, canotte, camicie…tutti capi ed accessori accumunati da un’unica caratteristica fondamentale: l’originalità delle forme e il look irresistibile, il tutto condito da tanti, tanti colori.

Ad oggi, la diffusione dei negozi Bershka sta facendo registrare dei numeri da capogiro e, sempre più ragazze e donne dimostrano di amare lo stile proposto all’intrno di questi negozi. Segno che il marchio è davvero una formula molto ben riuscita, un mix tra validità dei prodotti offerti e costo accessibile a tutti. Non a caso, i negozi del gruppo spagnolo Inditex sono presenti in ben 66 paesi in tutto il mondo…