Il Bacio Perugina per la giornata mondiale del bacio (6 Luglio 2014)

baci

Il 6 luglio si festeggia il Bacio, la più universale manifestazione di amore, affetto e amicizia, che viene espressa con differenti forme in tutto il mondo: dal classico bacio alla francese a quello con i nasi degli eschimesi fino a quello riservato dei giapponesi.

Il più dolce resta però il Bacio Perugina, ormai simbolo indiscusso dell’amore, in tutte le sue diverse sfaccettature, così buono da essere donato tutti i giorni dell’anno.

Questi i numeri a confronto tra il Bacio tradizionale e quello al cioccolato di Baci Perugina:

  • 10 al giorno, sono i Baci che si scambiano in media le coppie più “focose” d’Europa, ovvero in Spagna e Francia,
  • 821 mila al giorno, sono i Baci Perugina venduti in media in tutto il mondo
  • 12 calorie: quelle si consumano in media quando ci si bacia
  • 82kcalorie: quelle contenuto in un Bacio Perugina
  • 35 muscoli facciali sono quelli utilizzati per baciarsi
  • 55 i Paesi in cui vengono esportati i Baci Perugina;
  • 51 ore e 35 minuti è il bacio più lungo al mondo
  • 200 metri è il cartiglio di Baci Perugina più lungo al mondo

Tutto ciò non può che riportare all’antica tradizione dei Baci. Era il 1922 quando Luisa Spagnoli creò il famoso Bacio Perugina. La storia narra che i bigliettini, nascosti all’interno dell’incarto argentato, fossero il modo in cui Luisa e il suo amato Giovanni Buitoni si scambiavano messaggi d’amore. Federico Seneca, direttore artistico di Perugina, decise quindi di aggiungere i bigliettini anche nei baci Perugina destinati al pubblico. Da più di 90 anni i Baci Perugina racchiudono al loro interno aforismi e citazioni che li rendono il dono perfetto per comunicare i propri sentimenti.

E se nel diritto medievale il bacio serviva per rettificare il ‘baciatico’, ovvero il diritto della fidanzata a ricevere una donazione dal fidanzato, ora è donando un Bacio Perugina che si suggellano le promesse più dolci.

baci